Programma

Movimento 5 Stelle Riccione

SCARICA QUI LA VERSIONE RIDOTTA DEL PROGRAMMA

SCARICA QUI LA VERSIONE COMPLETA DEL PROGRAMMA

Movimento 5 stelle Riccione elezioni 2017

Andrea Delbianco candidato sindaco

 

★ ★ ★ ★ ★

 

PREMESSA

I candidati, in linea con i requisiti ed i principi del Movimento, non hanno precedenti penali. Il regolamento interno del Movimento 5 stelle vieta inoltre di candidarsi oltre il secodo mandato. Non siamo e non saremo mai politici di professione. Siamo cittadini al servizio di altri cittadini.

La nostra linea di governo sarà basata sui principi della Carta di Firenze:

I Comuni decidono della vita quotidiana di ognuno di noi. Possono avvelenarci con un inceneritore o avviare la raccolta differenziata. Fare parchi per i bambini o porti per gli speculatori. Costruire parcheggi o asili. Privatizzare l’acqua o mantenerla sotto il loro controllo. Dai Comuni a Cinque Stelle si deve ripartire a fare politica con le liste civiche per Acqua, Ambiente, Trasporti, Sviluppo e Energia.

 

  1. Acqua pubblica
  2. Impianti di depurazione obbligatori per ogni abitazione non collegabile a un impianto fognario, contributi/finanziamenti comunali per impianti di depurazione privati
  3. Espansione del verde urbano
  4. Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni di edifici civili o per cambi di destinazioni d’uso di aree industriali dismesse
  5. Piano di trasporti pubblici non inquinanti e rete di piste ciclabili cittadine
  6. Piano di mobilità per i disabili
  7. Connettività gratuita per i residenti nel Comune
  8. Creazione di punti pubblici di telelavoro
  9. Rifiuti zero
  10. Sviluppo delle fonti rinnovabili come il fotovoltaico e l’eolico con contributi/finanziamenti comunali
  11. Efficienza energetica
  12. Favorire le produzioni locali

 

TURISMO E SVILUPPO ECONOMICO

★ ★ ★ ★ ★

  • Premessa: occorre guardare lontano e pianificare la visione turistica della città per i prossimi 10 anni. Verranno istituite consulte pubbliche con i cittadini per mettere a fuoco e definire i progetti di lungo termine che trasformeranno e caratterizzeranno il nostro territorio. I progetti di “offerta” condivisi saranno il nostro asse portante.
    È necessario studiare come si sta evolvendo il Turismo, valutando i nuovi trend e le nuove forme di “esperienza” legate ad esso.
    Agiremo sulle motivazioni di viaggio per creare eventi con lo scopo di intercettare nuovi target, ad esempio chi abitualmente non frequenta Riccione, andando a soddisfare bisogni specifici. In particolare ci focalizzeremo su Arte e Cultura, che rappresentano oggi le prime ragioni di viaggio al mondo. Questo permetterebbe di destagionalizzare e di attivare nuovi canali di ingressi turistici nella città.

  • Impiego immediato di un portale di destinazione dove poter pubblicizzare e commercializzare tutta l’offerta turistica di Riccione e del territorio. Il progetto verrà finanziato impiegando parte del gettito della tassa di soggiorno. Riattiveremo la macchina turistica consentendo così a tutti gli altri settori di risollevarsi.

  • Promozione della città attraverso un’efficace ed innovativa campagna di marketing utilizzando i social ed il web, che ad oggi rappresentano il più potente mezzo di promozione commerciale.

  • Diversificazione dell’offerta turistica in base ad approfondite ricerche di mercato.
    Arte e Cultura rappresentano le motivazioni di viaggio per il 41,8% dei turisti (Istat 2015). Riccione deve essere in grado di catturare questa grande fascia di mercato con offerte ad hoc e con eventi di grande qualità come festival, concerti di musica classica e lirica, mostre d’arte e spettacoli di qualità.
    Anche il benessere legato all’offerta termale arricchirà il ventaglio di possibilità che Riccione propone; l’amministrazione si proporrà ad interloquire con il “Gruppo Riccione Terme spa” per il miglioramento, l’ammodernamento e l’implementazione dei servizi. È inoltre importante ampliare l’offerta di servizi per i proprietari di animali da compagnia creando percorsi e facility.

  • Sinergia: la pianificazione del rilancio del turismo dovrà essere condivisa con tutti i cittadini ed i portatori di interesse (albergatori, ristoratori, commercianti, bagnini ecc…) in un tavolo di lavoro permanente che abbia come scopo una strategia a lungo termine, pensata e organizzata in maniera logica e coerente con gli obiettivi.
    L’amministrazione si impegna alla collaborazione con tutti i soggetti istituzionali per la promozione complessiva della destinazione (legge 4/2016).
    L’amministrazione sarà di supporto per tutte le aziende che vogliono investire per poter accedere a finanziamenti o fondi europei.
    Sarà prioritario attivare un dialogo con il gestore dell’aeroporto Federico Fellini, superando le frizioni politiche locali e reindirizzando il turismo internazionale.

  • Costituzione di un tavolo di lavoro permanente di dialogo e sviluppo per accogliere ed incentivare l’avvio di startup innovative nel settore turistico e dei servizi.
    È estremamente importante guardare al futuro e collaborare con le startup innovative del turismo affinché Riccione ne diventi il trampolino di lancio e possa tornare ad essere pionieristica e moderna.

  • Wi-Fi gratuito e accessibile in tutta la città.

URBANISTICA

★ ★ ★ ★ ★

  • Masterplan: pianificazione e condivisione di un progetto globale di rinnovamento di tutto il territorio comunale avvalendosi di grandi urbanisti con i quali realizzeremo un piano di sviluppo pluriennale.
    Tale piano avrà un ampio orizzonte temporale e diventerà la base di tutte le successive decisioni in ambito urbanistico dell’amministrazione comunale.

  • Realizzazione di 100km di piste ciclabili per celebrare il centenario di Riccione.
    Il Movimento 5 stelle si impegna per adottare politiche a favore della mobilità alternativa e per disincentivare l’uso dell’automobile. Tra le proposte da inserire nel futuro PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) si annoverano i parcheggi gratuiti per mezzi elettrici e l’adozione del “bike sharing”, ovvero l’installazione di stazioni in cui collocare biciclette a completa disposizione della comunità.
    Quest’ultima soluzione è strettamente legata al progetto “100 km di piste ciclabili per i 100 anni di Riccione”.
    Scopo di queste azioni sarà il rispetto del PAIR 2020 (Piano Aria Integrato Regionale), entrato in vigore con la delibera della Regione Emilia Romagna n°115 del 11 aprile 2017, che prevede, tra gli altri punti, l’abbattimento delle concentrazioni di PM10, la riduzione del traffico automobilistico e l’incremento degli spostamenti tramite bicicletta.

  • Riqualificazione energetica di tutti gli edifici pubblici energivori sfruttando i fondi europei del conto termico.
    Al fine di diminuire notevolmente i consumi energetici e abbattere le emissioni di CO2, verranno riqualificati gli edifici pubblici (scuole, asili, uffici e sedi generali, strutture sportive, ecc.) accedendo direttamente ai fondi erogati dal GSE. Si valuterà, a valle di un’accurata analisi economica dell’intervento, l’affidamento del progetto ad una ESCo (Energy Saving Company, società per il risparmio energetico) per non gravare le casse comunali dell’esborso diretto.

  • Agevolazioni sugli oneri urbanistici per la demolizione e la ricostruzione fedele delle abitazioni civili e per il loro adeguamento sismico ed energetico.
    Considerata l’alta percentuale di edifici non rispondenti alle attuali normative sismiche e prendendo atto delle recenti modifiche alla Legge Regionale n°20 (che rendono di fatto impossibile ulteriori urbanizzazioni del territorio comunale) si propone l’adozione di incentivi e/o premialità per coloro che intraprenderanno opere di adeguamento o di demolizione e di completa ricostruzione degli immobili, fermo restanti i requisiti strutturali ed energetici stabiliti dalla legge.

  • Abbattimento proggressivo di tutte le barriere architettoniche attraverso lo sviluppo e l’implementazione del PEBA (piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche).

  • Revisione ed efficientamento del piano di ordinaria manutenzione di strade e marciapiedi concordato con i quartieri ed i residenti.

  • Attenzione al decoro urbano in modo pratico, attuando una manutenzione periodica scrupolosa e puntuale. Istituzione di uno strumento partecipativo per la segnalazione del degrado, che permetta ai cittadini di comunicare all’amministrazione comunale eventuali criticità come: erroneo conferimento dei rifiuti, dissesto stradale, vandalismo, erronea segnaletica, affissioni abusive, etc.
    Si interverrà con ordinanze mirate al contrasto del degrado favorendo il decoro degli edifici, soprattutto quelli privati, sfitti e lasciati in stato di abbandono.

ARTE E CULTURA

★ ★ ★ ★ ★

  • TRC: “museo a cielo aperto”. Impegno a rivedere esteticamente la profonda cicatrice di Riccione, il muro del TRC, attraverso l’utilizzo dei fondi stanziati dalla Regione per le opere di mitigazione. Promozione con dei concorsi di idee di opere d’arte e street art. Restituzione di tutto il verde possibile falcidiato dal TRC.

  • Assegnazione tramite bando pubblico di spazi comunali al momento inattivi come l’Arboreto Cicchetti, la Colonia Bertazzoni, il Castello degli Agolanti ed altri.

  • Eventi di qualità come festival, concerti, mostre d’arte e spettacoli d’intrattenimento. Manifestazioni e concorsi legati all’arte nelle sue varie declinazioni: scultura, disegno, pittura, fotografia, musica, cinema, teatro, design, installazioni e rappresentazioni.

  • Concorsi d’arte legati alla cultura enogastronomica.

  • Riccione sarà inserita nel percorso della “Nuova Via della Seta” diventando meta del nuovo turismo artistico e culturale asiatico.

EDUCAZIONE E SCUOLA

★ ★ ★ ★ ★

  • Attività per promuovere l’educazione alimentare, ambientale e civile.
    Verranno incentivati centri di educazione alla sostenibilità (CAES) per attività educative negli ambiti dell’ambiente, della salute pubblica, dello sviluppo equo e solidale; incentivazione di orti urbani collettivi; piantumazione arbusti autoctoni (nell’ottica del rispetto del protocollo di Kyoto); moratoria sull’utilizzo delle sementi OGM su tutto il territorio comunale.
    Riqualificazione dei parchi e soprattutto delle aree gioco per i bambini con strutture attrezzate e punti coperti per i mesi invernali.
    Proponiamo la realizzazione di giardini pubblici con “certificazione biologica” per garantire la salvaguardia ambientale di luoghi in cui bambini, genitori ed animali (con sgambatoi appositamente riservati) possano trascorrere piacevolmente il tempo libero. Tali parchi, che verranno attrezzati con giochi ecologici per bambini, potranno divenire gradualmente luoghi di attrazione turistica e di richiamo per un pubblico selezionato e attento all’ambiente.

  • Monitoraggio della qualità del servizio mense ed introduzione di prodotti a chilometro zero.

  • Interventi di contrasto al bullismo e cyberbullismo nelle scuole.

GIOVANI

★ ★ ★ ★ ★

  • Potenziamento e miglioramento delle aule studio.

  • Creazione di spazi di coworking per lavoratori freelance under 35.

  • Agevolazioni per l’affitto di case per coppie under 30.

  • Istituzionalizzazione di un consiglio comunale dei giovani dai 15 ai 25 anni per discutere idee e proposte sulle politiche giovanili.

SICUREZZA

★ ★ ★ ★ ★

  • Potenziamento ed installazione di nuove apparecchiature di videosorveglianza e illuminazione notturna mirata.

  • Operazioni di monitoraggio del territorio attraverso protocolli d’intesa con tutte le forze dell’ordine utilizzando gli strumenti introdotti dal nuovo DL sulla sicurezza.

  • Nuova Caserma dei Carabinieri.

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

★ ★ ★ ★ ★

  • Incontri periodici nei quartieri tra consiglieri comunali, Polizia Municipale e cittadini.

  • Bilancio partecipativo: una quota del bilancio di parte straordinaria sarà assegnata a ciascun quartiere e saranno gli stessi cittadini a stabilirne la tipologia di destinazione.

  • Istituzione di un referendum vincolante e senza quorum per le decisioni più importanti.

  • E-government: accesso online a tutte le pratiche amministrative (tutti gli sportelli, qualunque tipo di pratica). Attivazione di una sezione specifica “Euro online” dove sarà possibile e controllare ogni euro di spesa pubblica.

SOCIALE

★ ★ ★ ★ ★

  • Riduzione della pressione fiscale attraverso la revisione delle imposte comunali.

  • Apertura di sportelli a supporto del cittadino, con particolare attenzione al tema della violenza sui minori e sulle donne.

  • Pasti a domicilio ai meno abbienti e a persone non autosufficienti, in collaborazione con le mense scolastiche.

  • Avvio del progetto per la costituzione dell’Emporio Solidale a Riccione.

AMBIENTE: RIFIUTI ZERO

★ ★ ★ ★ ★

  • Economia circolare: ridurre i rifiuti mediante il riutilizzo ed il riciclo.
    Poiché l’incenerimento dei rifiuti risulta una pratica oramai obsoleta oltre che nociva, deve auspicarsi il passaggio, entro breve tempo, ad una totale economia circolare, ovvero alla prassi del riuso e riciclo.

  • Raccolta differenziata porta a porta con progressiva eliminazione dei cassonetti stradali e istituzione della tariffa puntuale: meno inquino e meno pago.
    Seguendo l’esempio di altri Comuni particolarmente virtuosi, si propongono azioni per favorire il ciclo dei rifiuti con il metodo della raccolta “porta a porta” e, previa ridefinizione dei contratti sottoscritti con la società HERA spa, si valuterà l’opportunità di una transizione della raccolta dei rifiuti da gestione “affidata” ad un servizio totalmente “in house” e/o in consorzio con comuni limitrofi interessati.

  • Monitoraggio delle emissioni nocive (inceneritore, elettrodotto e depuratore) attraverso rilievi ambientali e valutazione dei rischi per la salute pubblica.
    Si propone la vigilanza efficiente, costante e continua dell’attività dell’inceneritore di Raibano in relazione alle emissioni dell’impianto e alle conseguenze dirette che hanno sulla qualità ambientale (aria, acqua e suolo). Sulla scorta delle analisi dei terreni, già avviate nel 2016, si propone l’avanzamento dell’incarico già affidato alla Unimore, aggiungendo apposite indagini scientifico-mediche ed epidemiologiche in merito alle ripercussioni degli agenti inquinanti e tossici rilevati sulla salute pubblica.
    Verrà adeguatamente controllato il rispetto degli impegni già presi dal Comune con la società TERNA S.p.A. riguardo all’interramento della linea elettrica Alta tensione 132 kV posizionata in zona nord della statale e si assicurerà un continuo controllo dei livelli di inquinamento elettromagnetico.

  • Sosta gratuita per auto elettriche.

  • Efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica.
    Si analizzerà l’effettivo consumo dell’illuminazione pubblica che sarà oggetto di primario intervento attraverso la sostituzione delle attuali lampade con impianti LED, più efficienti e duraturi.
    Nel rispetto degli impegni presi dal Comune di Riccione nel 2012, quando ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, questi interventi rientreranno nell’adozione del PAESC (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima), piano di indirizzo per tutte le politiche energetiche del Comune.
    Ogni vantaggio ricavato dai risparmi ottenuti verrà reinvestito a favore della cittadinanza.

SPORT

★ ★ ★ ★ ★

  • Premessa: la pratica dello sport è un diritto dell’uomo. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nel pieno dello spirito olimpico, che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair play.
    Sport è sinonimo di salute e socialità, ma anche occasione di sviluppo economico, turistico e lavorativo. Il ruolo del Comune è principalmente quello di favorire la pratica sportiva di base prima che sostenere lo sport professionistico; tuttavia diffondere una cultura dello sport tra i cittadini favorirà poi anche tutte quelle strutture e società che fanno dello sport un lavoro. Il comune cercherà di instaurare una collaborazione con le università di scienze motorie più prossime al nostro comune (Rimini, Bologna e Urbino) e lavorerà ad un progetto di sviluppo e di studio dell’attività fisica a scopi strettamente inerenti alla salvaguardia della salute dei nostri cittadini.

  • TesseraOPEN” presso le polisportive di Riccione riservata ai bambini fino ai 10 anni, così da poter loro permettere di cambiare discipline sportive ed arricchire in tal modo il loro bagaglio tecnico e psico-fisico.

  • Ammodernamento degli impianti sportivi dal punto di vista energetico e strutturale per favorirne l’accesso e l’esercizio a tutti anche alle persone con disabilità, all’interno di location sicure e funzionali.
    Rendere pienamente fruibile lo sport a tutti i cittadini, portando particolare attenzione alla riduzione delle barriere architettoniche ancora esistenti in tante nostre realtà.

  • Attività motorie gratuite per gli over 65.
    Programma di attività per il benessere per i Riccionesi over 65 offerte dal Comune, sia indoor (autunno-inverno) che outdoor (primavera-estate).

  • Potenziamento e promozione di nuovi grandi eventi sportivi per destagionalizzare l’offerta turistica.
    L’impegno sarà quello di creare nuovi eventi e manifestazioni che portino ad una destagionalizzazione della nostra Città così che possa essere vissuta in 4 stagioni. Cercheremo di privilegiare momenti dell’anno privi di festività, eventi o fiere.

ANIMALI

★ ★ ★ ★ ★

  • Promozione di una città PET friendly: strutture dedicate all’accoglienza e alla vita degli animali. Sia per i residenti che per gli ospiti della nostra città.

  • Servizi e spazi pubblici dog friendly.

Share