Programma

Movimento 5 Stelle Riccione

Di seguito il programma del Movimento 5 Stelle per le elezioni comunali Riccione 2017 .
A breve versione PDF scaricabile…

 

MOVIMENTO 5 STELLE RICCIONE

PROGRAMMA ELETTORALE

ANDREA DELBIANCO CANDIDATO SINDACO

ELEZIONI COMUNALI 11 GIUGNO 2017

PREMESSA

I candidati, in linea con i requisiti ed i principi del Movimento, non hanno precedenti penali. Il regolamento interno del Movimento 5 stelle vieta inoltre di candidarsi oltre il secodo mandato. Non siamo e non saremo mai politici di professione. Siamo cittadini al servizio di altri cittadini.

La nostra linea di governo sarà basata sui principi ispiratori della Carta di Firenze:

I Comuni decidono della vita quotidiana di ognuno di noi. Possono avvelenarci con un inceneritore o avviare la raccolta differenziata. Fare parchi per i bambini o porti per gli speculatori. Costruire parcheggi o asili. Privatizzare l’acqua o mantenerla sotto il loro controllo. Dai Comuni a Cinque Stelle si deve ripartire a fare politica con le liste civiche per Acqua, Ambiente, Trasporti, Sviluppo e Energia.

 

  1. Acqua pubblica
  2. Impianti di depurazione obbligatori per ogni abitazione non collegabile a un impianto fognario, contributi/finanziamenti comunali per impianti di depurazione privati
  3. Espansione del verde urbano
  4. Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni di edifici civili o per cambi di destinazioni d’uso di aree industriali dismesse
  5. Piano di trasporti pubblici non inquinanti e rete di piste ciclabili cittadine
  6. Piano di mobilità per i disabili
  7. Connettività gratuita per i residenti nel Comune
  8. Creazione di punti pubblici di telelavoro
  9. Rifiuti zero
  10. Sviluppo delle fonti rinnovabili come il fotovoltaico e l’eolico con contributi/finanziamenti comunali
  11. Efficienza energetica
  12. Favorire le produzioni locali

 

 

STRUMENTI INNOVATIVI DI GOVERNO

  • Question Time del cittadino:
  • Verrà predisposta l’ora del “question time”, a disposizione dei cittadini (singoli, gruppi, comitati o associazioni) prima del consiglio comunale. I cittadini (aiutati dai consiglieri a scrivere le interrogazioni, mozioni e delibere) potranno intervenire previa prenotazione.

  • Bilancio partecipativo:
  • Una quota del bilancio comunale di parte straordinaria sarà assegnata a ciascun quartiere e saranno gli stessi cittadini a stabilirne la tipologia di destinazione.

  • Referenda senza quorum e vincolanti:
  • Veranno istituiti nel momento in cui un progetto interesserà tutta la città oppure avrà costi elevati o superà il piano economico e finanziario di legislatura.

  • Questionari qualitativi:
  • per un controllo partecipativo della qualità dei servizi comunali.

AMMINISTRAZIONE E BUONGOVERNO

  • Maggior investimenti nella formazione continua dei dipendenti comunali.

  • Riduzione al minimo delle consulenze esterne tramite formazione e valorizzazione del personale e delle risorse umane all’interno del Comune.

  • Accesso agli atti completo e puntuale, entro i termini della normativa vigente. La procedura sarà esaustiva e di facile fruibilità.

  • Trasparenza degli appalti pubblici eprivati.

  • Informazioni chiare rivolte al cittadino sulle responsabilità e le competenze di tutte le cariche comunali.

  • Impegno a esporre periodicamente la propria attività alla cittadinanza.

  • Reperimento di finanziamenti europei, nazionali e regionali. Istituzione di una squadra comunale impegnata a reperire finanziamenti disponibili sia per il settore pubblico che per quello privato.

  • Creazione/potenziamento dello sportello di supporto per il cittadino: contro la violenza sui minori, sulla donna, sugli uomini, contro il bullismo e cyberbullismo.

  • Adozione di una carta dei servizi, dove verranno semplificate e rese fruibili per il cittadino tutte le aree di intervento dell’ amministrazione.

AREE DI GOVERNO

Benessere Sociale

Il Movimento 5 Stelle Riccione riconosce il benessere sociale (inteso come condizione fisica, psicologica, sociale ed economica) come uno dei punti fondamentali del Programma Elettorale.

Intendiamo assicurare alle persone e alle famiglie un sistema integrato di interventi e servizi sociali, promuovendo azioni volte a garantire qualità di vita, pari opportunità, assenza di discriminazioni, diritti di cittadinanza. Vogliamo prevenire e ridurre le condizioni di bisogno e di disagio individuale e familiare derivanti da inadeguatezza di reddito, difficoltà sociali e condizioni di non autonomia, favorendo politiche d’inclusione.

Intendiamo prevedere la programmazione degli interventi e l’allocazione delle risorse secondo “CHIARI PRINCIPI DI COORDINAMENTO ED INTEGRAZIONE” attraverso interventi sanitari ed educativi, nonché con politiche attive di formazione e di avviamento/reinserimento al lavoro. Intendiamo agevolare gli organismi no profit attivi nel sociale e nella cooperazione.

Progetti individuati da attuare:
  1. Amministriamoci –“ Voce e potere al cittadino”

Tra i nostri obiettivi primari ci sarà quello di dare voce ai cittadini attraverso un progetto di partecipazione sociale, che prevede il coinvolgimento dei comitati di quartiere già esistenti(incentivandone la creazione qualora non presenti). Alle riunioni di queste organizzazioni cittadine saranno presenti due consiglieri e due vigili urbani.

Creeremo un momento di incontro periodico dove i cittadini potranno chiedere informazioni e proporre loro idee relative a tematiche relative a: viabilità, decoro urbano e sicurezza.

  1. Associazionismo

Il Movimento 5 Stelle di Riccione intende:

  • Dare impulso a libere associazioni tra persone che si auto-organizzano e si scambiano tempo, abilità e competenze per aiutarsi (soprattutto nelle piccole necessità quotidiane).

  • Promuovere ed incentivare la diffusione, la crescita e lo sviluppo della coscienza critica dei cittadini.

  • Favorire ed incentivare la raccolta e la più ampia diffusione di informazioni e nozioni basilari necessarie ai cittadini perchè diventino parte attiva e protagonisti della comunità sociale cui appartengono.

  1. Casa della Salute

Il Movimento 5 Stelle di Riccione intende incoraggiare l’Ausl della Romagna ad istituire all’interno del territorio comunale uno o piu centri dedicati ai prelievi per esami di laboratorio, all’assistenza infermieristica (medicazioni, infusioni, terapie intramuscolari etc). Potranno inoltre essere ivi allocati ambulatori specialistici.

Sarà nostra priorità difendere le eccellenze dell’ospedale Ceccarini e dei suoi reparti specialistici, vanto assoluto della struttura sanitaria cittadina.

  1. Sostegno ai cittadini in emergenza abitativa

Per contrastare il fenomeno dell’ emergenza abitativa(anche per i padri in difficoltà in seguito a separazione) verrà attuato un censimento, individuando immobili di proprietà comunale attualmente vuoti (che non siano già inseriti in un progetto di trasformazione urbana), che possano essere utilizzati (anche solo temporaneamente) a sostegno dei cittadini in difficoltà; questo avverrà attraverso la stipula di contratti a canone calmierato, nel rispetto dei criteri e delle graduatorie esistenti.

Si intende inoltre incentivare i privati (come?) ad offrire un affitto a canone calmierato per sopperire l’eventuale mancanza di immobili comunali, promuovendo progetti di co-housing.

  1. Esenzioni e riduzione dei tributi locali

Si intende rimodulare la regolamentazione di esenzioni e riduzioni dei tributi locali utilizzando ancor di più criteri di equità sociale.

  1. Educazione

Il Movimento 5 Stelle riconosce l’importanza del sostegno all’associazione ‘Amici del Savioli’ di Riccione e si impegnerà a promuovere ed incentivare gli stage formativi e gli eventi con la presenza di chef internazionali.

Verranno individuate, per la concessione di utilizzo, spazi per laboratori di ristorazione e attività alberghiere didattiche.

In linea con il principio cardine del Movimento, che è la democrazia partecipativa, verrano adottati strumenti per le buone pratiche della partecipazione. Saranno istituiti tavoli di lavoro tra educatori/professori per ascoltare e individuare i problemi della scuola pubblica con l’obiettivo di farvi fronte. Verranno colti i suggerimenti della Comunità educante coinvolgendo, all’occorenza, anche dei pedagogisti.

Saranno istituiti tavoli di lavoro tra educatori, professori e cittadini con l’obiettivo di individuare e tentare di risolvere i problemi maggiormente riscontrati in ambito scolastico.

Intendiamo promuovere e sostenere progetti di:

Attività di laboratorio (FabLab– dove sperimentare quello che si studia).

Attività educative: Laboratori artistici, musicali, svolgimento dei compiti a casa etc..

Attività di lettura – attuando collaborazioni creative con edicole e librerie, etc… Attività per promuovere l’educazione alimentare, ambientale, civile, etc.. Attività ludico-creative in collaborazione con la scuola materna, primaria, secondaria di I e II grado.

Promozione e finanziamento a progetto nelle scuole della figura dell’educatore europeo sportivo certificato, come previsto dalla legge 107 della buona scuola. Questa figura, una volta formata dall’associazione UPKL grazie al contributo comunale, verrà inserita a fianco di un altro insegnante (in aggiunta alle ore di educazione fisica) delle scuole primarie e secondarie di I grado.

Lo scopo è quello di permettere una maggiore coesione sociale nei ragazzi tramite l’attività fisica, funzionale non alla competizione ma alla collaborazione vicendevole dei soggetti.

Verrano sostenute e/o organizzate conferenze per la formazione, aggiornamento e specializzazione degli educatori, promuovendo una pedagogia inclusiva. Intendiamo aprire un dibattito sui cosiddetti alunni “BES” (Bisogni Educativi Speciali, ovvero student con disabilità, disturbi evolutivi specifici e svantaggi di tipo socio-economico, linguistico e culturale), per promuovere percorsi didattici personalizzati per ciascuno di essi, favorendo le competenze di base e trasversali.

  1. Attenzione alla qualità del servizio Mense

Attraverso l’applicazione del principio di trasparenza nelle gare di appalto, il Movimento 5 Stelle intende prestare particolare attenzione all’affidamento del servizio di preparazione, confezionamento, e somministrazione dei pasti destinati agli utenti e al personale delle Istituzioni comunali per l’Infanzia.

Verrà incentivato e promosso l’uso di materie prime provenienti da agricoltura biologica e a km 0 (per bambini e adulti).

Il servizio di preparazione, confezionamento e somministrazione dei pasti verrà previsto nel territorio di Riccione.

  1. Promozione e sostegno a progetti “Anziani e bambini insieme”

Intendiamo sostenere progetti che hanno come obiettivo lo sviluppo di un Centro Intergenerazionale, ovvero un luogo che possa diventare un punto di riferimento e di aggregazione per anziani, bambini ed operatori volontari.

  1. Promozione e sostegno a progetti come “Amici a 4 zampe”

Verranno promosse e diffuse “buone pratiche” per i proprietari di cani, attraverso:

    • Attività di promozione e diffusione di un “corretto” rapporto con il proprio cane nel corso della vita quotidiana e delle attività di relazione, anche in collaborazione con altri soggetti pubblici e/o privati. Saranno istituite attività didattico-culturali destinate a favorire la conoscenza ed il rispetto degli animali, nonché il principio di convivenza con gli stessi.

    • Installazione di erogatori di sacchetti per la raccolta di escrementi di animali domestici.

    • Attività di diffusione di informazioni per chi non possiede un cane ma sta valutando di accoglierne uno attraverso allevatori, canili, privati o circuiti di adozione.

Verranno promosse e diffuse “buone pratiche” per i proprietari di attività commerciali (alberghi, ristoranti, bar, stabilimenti balneari, bagni, ecc) per promuovere l’accoglienza turistica cinofila e agevolare le passeggiate con i cani (es: provvedere a contenitori con acqua fresca a disposizione dei cani, Kit di accoglienza alberghiera, etc)

Giovani

  • Potenziamento delle aule studio nella città per renderle più accoglienti per gli

  • studenti.

  • Creazione di spazi di co-working per lavoratori freelance under 35.

  • Agevolazioni per l’acquisto o l’affitto di case per giovani coppie under 30.

  • Potenziamento e sostegno delle realtà giovanili comunali: da “Riccione web radio” alle altre associazioni che operano con i giovani sul territorio (compresi i gruppi parrocchiali e le scuole).

  • Creazione di una “Young Card” per giovani under 25 che preveda sconti e vantaggi presso i punti commerciali della città.

  • Istituzionalizzazione di un consiglio comunale dei giovani di età compresa fra i 15 e i 25 anni. Giovani eletti da giovani per portare idee, proposte e suggerimenti per le pppolitiche giovanili.

  • Apertura di uno sportello giovani per l’ascolto e l’aiuto nella ricerca del proprio percorso di studi.

  • Informare i ragazzi delle possibilità di esperienze di volontariato ed associazionismo nella città.

  • Supporto per i giovani che si apprestano ad entrare nel mondo del lavoro attraverso, ad esempio, la redazione del curriculum vitae e la creazione di un database per incrociare domanda e offerta di lavoro.

  • Supporto ed assistenza ai giovani nella fase di costruzione ed avviamento di nuove

  • attività imprenditoriali.

Organizzazione di campagne di sensibilizzazione sul tema del gioco d’azzardo, cyberbullismo, lotta alla droga e all’abuso di alcool.

  • Campagne di contrasto al fenomeno dei “neet” (giovani non impiegati nello studio, nnnon occupati ne da lavoro ne da formazione).

  • Organizzazione di iniziative a livello comunale di aggregazione per giovani con sssspettacoli, concerti ed iniziative socio-culturali.

    Vita Notturna

Riccione è sempre stata un punto di riferimento a livello nazionale ed internazionale per quanto riguarda il divertimento e la vita notturna.

Pensiamo che sia indispensabile riaccendere la musica di qualità nella nostra cittadina. Crediamo sia però necessario aprire anche un tavolo di confronto coinvolgendo tutti gli attori economici del territorio per definire delle regole certe e di buon senso sul divertimento notturno. La nostra amministrazione offrirà la massima collaborazione a tutti gli imprenditori del mondo della notte, a patto che si rispetti la vivibilità della città. Riccione deve tornare a essere capitale del divertimento e non del degrado e dello sballo.

Sicurezza

Installazione di apparecchiature di videosorveglianza nei quartieri più a rischio con presidi di ‘referenti di quartiere’. Le videosorveglianze/videocamere saranno installate anche nelle zone pedonali e nelle aree protette. Integrazione con sistemi di lettura delle targhe dei veicoli.

Relativamente alla “Caserma dei Carabinieri”, riteniamo che la struttura attuale non renda giustizia al prezioso ed indispensabile servizio che l’arma presta alla comunità riccionese nonché altrove sul territorio, considerando anche l’elevatissimo livello di efficenza raggiunto.

Operazioni di monitoraggio dei quartieri con l’intesa vecendevole di tutte le forze dell’ordine.

Lotta alla criminalità organizzata

La vocazione turistica del nostro territorio e il concentrarsi su altre priorità hanno contribuito a mantenere sotto traccia la presenza della criminalità organizzata che nel frattempo si è radicata investendo soldi in diversi comparti economici. Per anni, a livello politico, il fenomeno è stato sottovalutato. Nel 2014 è nato l’Osservatorio riminese, che si occupa di monitorare i fenomeni di illegalità e di promuovere una cultura antimafia nelle scuole. L’intento della nostra amministrazione sarà quello di creare una stretta collaborazione con l’Osservatorio per sostenere lo sviluppo di una coscienza critica e responsabile tra i cittadini, gli amministratori e le categorie economiche. Lo scopo è di rendere coeso il territorio, incentivando gli anticopri sociali e consolidando la cultura della legalità.

Per troppo tempo si è sottovalutata la crescente presenza della criminalità organizzata, che nel frattempo si è radicata nel territorio investendo denaro in diversi settori economici. Nel 2014 è nato l’Osservatorio riminese, che si occupa di monitorare i fenomeni di illegalità e promuove una cultura antimafia nelle scuole. L’intento della nostra amministrazione sarà quello di creare una stretta collaborazione con l’Osservatorio per sostenere lo sviluppo di una coscienza critica e responsabile tra i cittadini, gli amministratori e le categorie economiche. Lo scopo è quello di sviluppare “anticorpi alla malavita”, rendendo coeso il territorio intorno a questo obiettivo.

Gioco d’azzardo

Il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) è una dipendenza patologica(ripetizione) con conseguenze sanitarie e sociali che necessita di diagnosi, cura e riabilitazione. Il Movimento 5 Stelle di Riccione, in linea con la battaglia contro il gioco d’azzardo portata avanti dai nostri portavoce a livello nazionale, intende adottare politiche di intervento per contrastare i fenomeni di patologia sociale come(dalla frase sembra che I seguenti siano fenomeni patologici): introduzione di limitazioni di orari e distanze dai luoghi sensibili (scuole, chiese, luoghi di socializzazione) per il funzionamento delle apparecchiature con vincita in denaro. Verrà prestata particolare attenzione per ridurre la possibilità di utilizzo degli apparecchi negli orari “di picco” (orari di entrata e uscita dalle scuole, fasce orarie di tempo libero), attraverso regolamenti e ordinanze.

Il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) è una vera e propria dipendenza, con conseguenze sanitarie e sociali che necessitano di cura e riabilitazione. Il Movimento 5 Stelle di Riccione, in linea con la battaglia contro il gioco d’azzardo portata avanti dai nostri portavoce a livello nazionale, intende adottare politiche di intervento mirate come: introduzione di una distanza minima dai luoghi sensibili (scuole, chiese, luoghi di socializzazione) e limitazioni orarie(entrata ed uscita dalle scuole, fasce orarie di tempo libero), per il funzionamento delle apparecchiature con vincita in denaro.

Verranno inoltre promosse attività sociali, sportive e culturali, affinché le persone possano sviluppare relazioni umane e coltivare quegli interessi che sono alla base di una società sana e consapevole.

  1. Cooperative virtuose

Il Movimento 5 Stelle di Riccione intende promuovere rapporti di collaborazione con le Cooperative che lavorano sul territorio, incentivando e sostenendo le più virtuose. Verranno adottati strumenti per valutarne l’efficacia, l’efficienza ed i risultati.

  1. Disabilità

Per i membri del Movimento 5 Stelle, una delle priorità è garantire alle persone con disabilità una maggiore autonomia e indipendenza. Per questo intendiamo individuare e definire agevolazioni comunali a coloro che sono costretti a ristrutturare le abitazioni per accogliere i propri cari disabili. Familiari/persone disabili.

Favoriremo sostegno economico e logistico alle famiglie che si troveranno a gestire familiari portatori di handicap o afflitti da patologie croniche gravi.

  1. Valorizzazione delle sedi del “buon vicinato”

promuovendo e sostenendo attività sociali, educative e ludiche.

promozione e sostentamento di attività sociali, educative e ludiche.

  1. Attivazione registro coppie di fatto

(per tutelare le persone che non vogliono o non possono accedere al matrimonio).

  1. Promozione e sostegno dell’Agricoltura Sociale

(AS – rappresenta un insieme di pratiche innovative finalizzate a rivitalizzare le comunità mediante l’utilizzo delle risorse agricole e la creazione di ambienti di vita capaci di promuovere e far crescere persone e popolazioni).

  1. Promozione e sostegno ad attività come “Il Portierato di Quartiere”.

Il progetto intende proporre un aiuto immediato ai cittadini per risolvere piccoli problemi quotidiani: aiutare i bambini a fare i compiti a casa, preparazione di pasti per persone che si trovano in difficoltà economiche, svolgere lavori di manutenzione, portare la spesa a piani alti senza ascensore etc. L’obiettivo è quello di risolvere i piccoli problemi degli abitanti del quartiere.

Cultura dell’Arte di Vivere in Armonia,

quale Strumento per Direttive Politiche Sostenibili.

Per uscire definitivamente dalla crisi, l’Italia deve tornare a fare l’ITALIA e Riccione deve tornare ad essere Riccione.
Turismo Culturale: Arte, Musica, Spettacolo e Benessere

La grande maggioranza del turismo estero si sposta in Italia per l’Arte e la Cultura, Oltre 31 Milioni di presenze, contro 16 Milioni di turisti che vengono per il mare e lo svago.

La posizione geografica di Riccione, unita alle competenze presenti all’interno del Movimento 5 Stelle, rende possibile intercettare come minimo l’1% del turismo culturale e colto.

Con la nostra programmazione di mostre ed eventi, già pronta e sostenibile economicamente, possiamo contare sull’aumento di moltissime presenze annue nella nostra città.

Infatti a 300 km da Riccione esistono le più importanti città d’Arte, e con esse, possiamo dialogare con sinergie di comunicazione e scambi di mostre ed eventi durante tutto l’anno solare.

In onore di Federico Fellini saranno istituite “Le notti Blu”, dedicate alle coppie ed alle famiglie.

Turismo dall’Asia e dall’Oriente

Per inserire Riccione nei flussi turistici internazionali previsti sulla “Nuova Via della Seta” siamo pronti a programmare l’integrazione di Arte e Cultura con l’Economia, tramite il Progetto ReStArt presentato all’ONU. L’obiettivo è l’inserimento nel piano, da oggi al 2030, attraverso la programmazione del Turismo, dell’Urbanistica e della Cultura, per la valorizzazione dei nostri beni principali: Paesaggio ed Arte; quindi intercettare il turismo culturale internazionale futuro che prevede da oriente un grandissimo flusso di presenze verso l’Italia.

Progetti Sostenibili con l’Arte – una nuova concezione Urbanistica di Riccione

L’Arte e la Cultura quale traino dell’Economia e degli investimenti Finanziari “Con l’Arte non si mangia”, con questa frase, infelice e inesatta, sarà ricordato uno dei ministri che ha contribuito al fallimento della nostra economia nazionale.

Al contrario l’Arte in Italia è uno dei “moltiplicatori” principali dell’Economia, poiché per ogni euro investito o incassato in Arte e Cultura si ha un ritorno moltiplicato per 1,8, quindi, quasi 2 Euro.

Abbiamo effettuato uno studio che permette il restauro e la ricostruzione degli spazi inutilizzati da più di 10 anni. Abbiamo in essere tavoli di lavoro che possono attingere a fondi destinati proprio alla costruzione e ricostruzione di centri adibiti alla progettazione di attività socio-economiche per lo sviluppo delle competenze nei settori di: Musica, Spettacolo, Comunicazione e attività d’Arte.

  1. Riqualificazione degli spazi in disuso con sinergie “Pubblico Privato” a costo zero per la comunità o, comunque, vincolati al rientro totale dei finanziamenti con garanzie di Società Private, Banche e Fondi della Comunità Europea. Grandi progetti come l’utilizzo dei luoghi in disuso, come ad esempio le ex Colonie e l’ex mattatoio per la creazione di “Factory” internazionali per l’Arte, la Musica e la Cultura. Inseriremo progetti sul rispetto delle tematiche della sostenibilità energetica ed ecologica ambientale, come il Progetto Internazionale ReStArt, per interagire con la prossima attivazione della “Nuova Via della Seta” presentato dall’ASEM(Meeting Europa Asia dei maggiori 51 Stati EuroAsiatici) all’ONU e sostenuta da ECOSOC; progetto che ha portato il nostro Presidente a firmare un accordo commerciale con la Cina per 5 Miliardi di Euro.

  2. PROGETTO TRC. In attesa che si trovi una soluzione per il “problema” TRC, ci impegniamo a rendere il suo “muro” ed i suoi cantieri dei MACA “Musei A Cielo Aperto”, oltre ad integrare tutto il verde possibile nella struttura del muro e dei suoi cantieri.

  3. Per quanto riguarda lo sviluppo culturale, abbiamo un Gruppo di Lavoro che si occupa della partecipazione continuativa ai Bandi Europei con lo scopo di reperire finanziamenti per la ristrutturazione degli edifici pubblici cosi da renderli fruibili ai Cittadini di Riccione e realizzare un grande indotto derivante dal “Turismo Culturale”.

  1. Potenziamento d’uso degli spazi esistenti come ad esempio: il Palazzo del Turismo, Villa Franceschi, Villa Lodi Fè, Villa Mussolini etc.

Supporto e sinergia per la riattivazione delle associazioni per l’utilizzo degli spazi come ad esempio la colonia Bertazzoni, il Castello degli Agolanti, ora inattivi a causa dello sfratto delle associazioni che la occupavano. A tal fine verrà predisposto un bando per la concessione di questi spazi alle associazioni che ne faranno richiesta.

  1. Supporto e sinergia per la riattivazione delle associazioni che utilizzavano spazi come la colonia Bertazzoni e il Castello degli Agolanti. A tal fine verrà predisposto un bando per la concessione di questi spazi alle associazioni che ne faranno richiesta.

  2. Festival e Premi per Culinaria, Vini del territorio nella loro interazione con l’Arte nelle sue varie manifestazioni: Scultura, Disegno, Fotografia, Musica, Cinema, Design, Performance e Spettacolo in genere.

  3. Gli spazi di competenza Comune devono essere utilizzati 365 giorni all’anno e non solo in occasione della volontà politica di un singolo gruppo. Anche i luoghi come il lungomare e le piazze, in orari consoni, possono contenere studenti ed artisti che esprimono il loro talento in pubblico.

  4. Coordinazione continuativa delle attività Artistiche e Culturali con le scuole esistenti nel territorio di Riccione oltre ad Accademie e Università; al fine di creare un “laboratorio di Idee” a costo zero ma con un con ritorno economico per Riccione ed il suo territorio. Inoltre tale “Laboratorio di Idee” proporrà la realizzazione di mostre ed eventi sia per elevare la conoscenza artistica e culturale dei cittadini di Riccione che per aumentare l’indotto del Turismo Culturale. Questa pratica, oltre ad essere a costo zero, creerà altro afflusso economico per Riccione.

  5. Istituzione di un Premio internazionale dal tema “Con l’Arte si Mangia” coinvolgendo l’Istituto Alberghiero e l’Istituto d’Arte, assieme alle eccellenze dei Ristoranti di Riccione, al fine di raccogliere fondi per la comunicazione delle nostre competenze nel settore.

  6. Progetto Cultura per tutto l’anno. Nel progettare la cultura del luogo, creeremo un dialogo tra cittadini sui temi dell’arte, della gastronomia, della musica, delll’artigianato, sugli gli usi e costumi del nostro territorio in rapporto con il mondo contemporaneo. A tale proposito sarà istituito un Festival delle Arti autoctone che, insieme a quelle portate dai nostri ospiti internazionali, creerà una sinergia multietnica.

  7. Risanamento e bonifica degli edifici abbandonati e delle loro aree verdi, aree ibride non edificate, pubbliche e non pubbliche, ora fatiscenti e ricettacolo di sporcizia, per una una riconversione con progetti artistici e culturali utili alla collettività.

  8. Colonie estive. Ripristinare il servizio estivo d’eccellenza, per i mesi di vacanza, rivolto alle scuole per bambini e ragazzi al fine di sostenerli con programmi specifici per la loro educazione e formazione, agevolando le famiglie meno agiate.

  9. Gli arredi e le luminarie per le festività saranno realizzati privilegiando materiali ecosostenibili attuando un Bando del Comune per giovani Artisti, scuole ed Accademie.

  10. Attivazione di Aste e vendite all’incanto in vari periodi dell’anno, con diversi operatori del settore sia nazionale che internazionale.

  11. Sostegno e potenziamento delle iniziative in sinergia con realtà come Radio Deejay, Associazione Dig e le giornate del cinema.

Questi sono i principali passi della nostra Cultura dell’Arte e della Comunicazione Sociale per uscire dalla vecchia idea di Politica ed entrare nella nuova concezione internazionale di PoliEtica.

TURISMO

Vicino a Riccione esistono attrazioni per le quali l’80% dei turisti vengono in Italia. Comunicazione tramite i canali informatici per la valorizzazione di Riccione sono:

Arte, Cultura, Benessere, Paesaggio, Servizi, Accessibilità, Varietà e Qualità di Offerta.

Turismo Programma Completo

COSTRUIAMO INSIEME LA NOSTRA OFFERTA: DOVE E COME INVESTIRE

Verranno istituite Consulte pubbliche con i cittadini per mettere a fuoco e definire i progetti di lungo termine che trasformeranno e caratterizzeranno il nostro territorio. I progetti di “offerta” condivisi saranno il nostro asse portante.

Occorre guardare lontano e pianificare la visione turistica della città per i prossimi 10 anni.

È necessario studiare come si sta evolvendo il Turismo, valutando i nuovi trend e le nuove forme di “esperienza” legate ad esso.

Agire sulle MOTIVAZIONI di viaggio per creare eventi con lo scopo di intercettare nuovi target, ad esempio chi abitualmente non frequenta Riccione, andando a soddisfare bisogni specifici. In particolare Arte e Cultura, che rappresentano le prime ragioni di viaggio al mondo. Questo permetterebbe di destagionalizzare e di attivare nuovi canali di ingressi turistici nella città.

Viaggi per motivo Vacanze di piacere/svago ed attività svolta – dati annuali

Tipo Dato

vacanze di piacere /svago per luogo di destinazione (valori percentuali per 100 viaggi con le stesse caratteristiche)

Tempo e frequenza

2015

Tipo di viaggio

vacanza breve (1-3 notti)

vacanza lunga (4 o più notti)

viaggio di piacere, svago

Destinazione principale

Totale

Paesi esteri

Italia

Totale

Motivo prevalente del viaggio

           

-divertimento, riposo

   

35,4

 

54,3

 

31,1

 

48,3

 

45,5

‘-arte, cultura e bellezze naturali

   

46,9

 

37,7

 

60,4

 

38,3

 

41,8

-vacanza sport

   

5,5

 

5,6

 

2,4

 

6,2

 

5,6

-altro tipo

   

12,3

 

2,4

 

6,1

 

7,2

 

7

totale

100 100 100 100 100

Dati estratti il07 mag 2017, 09h00 UTC (GMT), da I.Stat

Gli investimenti per la promozione dovranno essere pensati quindi in un’ottica di conquista o ri-conquista di mercati. Solo in questo modo si potranno mettere in atto strategie per poter riposizionare e creare nuovi modelli di offerta turistica.

Viaggi per motivo Vacanze di piacere/svago ed attività svolta – dati annuali

Tipo Dato

vacanze di piacere /svago per luogo di destinazione (valori percentuali per 100 viaggi con le stesse caratteristiche)

Tempo e frequenza

2015

Tipo di viaggio

vacanza breve (1-3 notti)

vacanza lunga (4 o più notti)

viaggio di piacere, svago

Destinazione principale

Totale

Paesi esteri

Italia

Totale

Motivo prevalente del viaggio

           

piacere, svago

   

100

 

100

 

100

 

100

 

100

-divertimento, riposo

   

35,4

 

54,3

 

31,1

 

48,3

 

45,5

-patrimonio artistico, monumentale e archeologico

   

27,1

 

10,9

 

30,9

 

16

 

18,4

-bellezze naturali del luogo

   

14,9

 

26,1

 

27,9

 

19,5

 

20,8

-vacanza sport

   

5,5

 

5,6

 

2,4

 

6,2

 

5,6

-manifestazioni culturali, folkloristiche, spettacoli, mostre

   

4,9

 

0,7

 

1,6

 

2,9

 

2,6

-altro tipo

   

12,3

 

2,4

 

6,1

 

7,2

 

7

Dati estratti il07 mag 2017, 09h00 UTC (GMT), da I.Stat

Intercettare nuovi target significa anche aprire il ventaglio di possibilità pensate per il turista e non isolare l’offerta alle sole “famiglie”, legate purtroppo solo alla stagionalità.

LE QUATTRO STAGIONI

Viaggi per motivo Vacanze di piacere/svago ed attività svolta – dati trimestrali

Tipo Dato

vacanze di piacere /svago per luogo di destinazione (valori percentuali per 100 viaggi con le stesse caratteristiche)

Tipo di viaggio

viaggio di piacere, svago

Tempo e frequenza

T1-2015 –

Gennaio Febbraio Marzo

T2-2015 – Aprile Maggio Giugno

T3-2015 –

Luglio Agosto Settembre

T4-2015 –

Ottobre Novembre Dicembre

Motivo prevalente del viaggio

         

piacere, svago

   

100

 

100

 

100

 

100

-divertimento, riposo

   

24,5

 

40,7

 

57,8

 

25,4

-patrimonio artistico, monumentale e archeologico

   

26,6

 

20

 

11,7

 

35,6

-bellezze naturali del luogo

   

14,2

 

25,2

 

21,7

 

16,3

-vacanza sport

   

29,1

 

1,6

 

1,2

 

4

-manifestazioni culturali, folkloristiche, spettacoli, mostre

   

0,7

 

1,5

 

2,3

 

8,9

-altro tipo: Enogastronomia, Benessere, Hobby e passioni, […]

   

5

 

11

 

5,2

 

9,7

Dati estratti il07 mag 2017, 09h01 UTC (GMT), da I.Stat

Riccione avrà tante anime, e dovrà diventare accogliente per tipologie di turisti sempre più ampie a qualificate.

Tante anime possono vivere insieme se sono legate da un unico cuore accogliente.

L’identificazione con il quartiere sarà strategica alla costruzione di un’offerta mirata e consentirà di ampliare i nostri mercati di riferimento.

Teatro di nuove iniziative saranno non piu solamente il Centro e Viale Ceccarini, ma cercheremo di far sì che anche altre zone di Riccione diventino protagoniste e possano godere di nuova visibilità.
Riccione dovrà tornare ad essere guida trainante e non più trainata da altri.

PORTALE DI DESTINAZIONE: COME ANDARE SUI MERCATI E COME PROMUOVERSI.

“Eravamo” i leader dell’innovazione e della promozione turistica.

Oggi che il mondo è rapidamente e radicalmente cambiato, i nostri imprenditori avranno gli strumenti per andare a prendere esattamente le opportunità che saranno congeniali al loro business e potranno farlo riducendo sensibilmente i costi.

Lo strumento presenta enormi potenzialità per lo sviluppo delle nostre imprese locali e del relativo indotto

Metteremo tutte le aziende che crederanno a questo progetto al livello delle migliori pratiche di settore.

IMPRESE E CITTADINI IN RETE

La libertà di comunicazione in tutte le sue forme!

Metteremo in rete tutti i cittadini e le imprese, sfruttando le infrastrutture esistenti ed implementandole con strumenti all’avanguardia, anche con l’ausilio di provider privati.

Oggi i servizi di comunicazioni wi-fi sono indispensabili per rendere efficiente ogni processo produttivo e per fornire un servizio di pubblica utilità ai cittadini ed ai turisti che avremo ospiti.

La rivoluzione digitale è entrata nella fase di “diffusione di massa”. Per tanto rappresenta un fattore cruciale ed indispensabile per abbattere i costi nei processi produttivi e per stimolare tutte le iniziative di ordine commerciale che vorremo veicolare sul territorio.

L’amministrazione non è l’unico attore nella visione del futuro del turismo a Riccione. E’ indispensabile condividerla con tutti i portatori di interesse ( albergatori, bagnini, ristoratori, commercianti ecc.), con un tavolo fisso di lavoro al fine di avere una pianificazione organica e di lunga durata con eventi organizzati con largo anticipo e pensati per tutta la città.

Assessorati attivi ed operativi, assisteranno le strutture con staff adeguati a dare linee di indirizzo precise e condivise, dopo aver analizzato i vari modelli di impresa.

Se sappiamo oggi a quale mercato ci vogliamo rivolgere sapremo anche come strutturare le nostre imprese.

Pianificheremo gli investimenti in modo oculato ed adeguato al modello di impresa specifica.

Stimoleremo un dialogo costante tra i vari attori di mercato come istituti finanziari, consorzi fidi, nonché l’innovativo istituto del microcredito.

Saremo preparati per dialogare con tutti i cittadini direttamente in tempo reale alla fine della legislatura.

Penseremo e tratteremo questo servizio come se fosse un bene di pubblica utilità.

Come consideriamo di pubblica utilità una strada, l’acqua pubblica o la gestione dei rifiuti.

Solo allora Il presente sarà già il futuro!

SPORT 

PREMESSA

La pratica dello sport è un DIRITTO DELL’UOMO. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport SENZA discriminazioni di alcun genere e nello spirito olimpico che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair play.

Sport è sinonimo di salute e socialità e, non da ultimo, anche occasione di sviluppo economico, turistico e lavorativo: nonostante la grande tradizione sportiva cittadina negli ultimi anni questo ambito è finito, come tutto il resto, nell’immobilismo e nell’incuria. Il M5S si impegna a risollevarne le sorti a tutti i livelli.

AZIONI DI PROGRAMMA

Il ruolo del Comune è principalmente quello di favorire la pratica sportiva di base prima che sostenere lo sport professionistico; tuttavia diffondere una cultura dello sport tra i cittadini favorirà poi anche tutte quelle strutture e società che fanno dello sport un lavoro. Il comune cercherà di instaurare una collaborazione con le università di scienze motorie più prossime al nostro comune (Rimini, Bologna o Urbino) e lavorerà ad un progetto di sviluppo e di studio dell’attività fisica a scopi strettamente inerenti alla salvaguardia della salute dei nostri cittadini.

Creazioni di un tavolo di lavoro permanente con: polisportive ed associazioni sportive dilettantistiche presenti a Riccione, Enti di promozione sportiva, Coni. 

Creazione di uno SPORTELLO UNICO DELLO SPORT riservato a cittadini e associazioni.

Proposte:

  • Introduzione di un sistema di valutazione dell’uso degli impianti sportivi e ricreativi comunali dati in concessione, con possibilità di annullamento della concessione in caso di mancata valorizzazione o speculazioni e introduzione di tariffe calmierate.
  • Programmare interventi di adeguamento alle strutture comunali.
  • Rendere pienamente fruibile lo sport a tutti i cittadini, portando particolare attenzione alla riduzione delle barriere architettoniche ancora esistenti in tante nostre realtà.
  • Migiorare la qualità delle strutture, per portare avanti al meglio eventi di grande livello e poter ospitare manifestazioni di vario genere.
  • Riqualificazione delle aree di verde pubblico con semplici impianti (Percorsi vita,porte, canestri, attrezzi) e manutenzione di quelli esistenti.
  • Promozione delle collaborazioni tra scuole e società sportive a tutti i livelli.
  • Promozione e incentivazione di grandi eventi sportivi nelle strutture esistenti (Campionati Italiani anche giovanili di Atletica, Campionati Italiani anche giovanili di Nuoto, Campionati Mondiali/Europei arti marziali, ginnastica, triathlon, ecc…)e verifica delle ricadute sulla città (si promuove il turismo con gli eventi sportivi); promozione dell’attività sportiva per il mantenimento delle autonomie e delle capacità funzionali e aerobiche (ballo, ginnastica soft e posturale, camminate e/o nuotate e/o gite in bici collettive) nei centri diurni per anziani.
  • Portare le grandi manifestazioni a livelli internazionali(in quanto a numero di atleti e persone coinvolte all’evento).
  • Privilegiare le manifestazioni su più giorni, in modo tale da accrescere l’appeal della manifestazione nei confronti del comparto turismo di Riccione. I grandi eventi creano una ricaduta importante su tanti aspetti; partecipazione sportiva cittadina anche e sopratutto nella fascia di età di giovani e giovanissimi.
  • Per i Riccionesi over 65 un Programma di attività benefiche per la salute, offerte dal comune sia indoor (autunno-inverno)che outdoor (primavera-estate);
    Proponiamo inoltre di di:
     
  • verificare con il CAI la praticabilità di tutti i sentieri Riccionesi,
  • promuovere l’organizzazione di competizioni.

 

Occorre inoltre recuperare il rapporto delle sezioni nautiche con il territorio.


A questo proposito proponiamo:
 

  • un progetto di coinvolgimento delle scuole cittadine dalle elementari alle superiori in un percorso di conoscenza delle tradizioni e della storia della città (elementari più medie) e proposta di lanciare una “leva della vela” rivolta ai ragazzi in età adatta a provare lo sport velico (medie/superiori) seguiti da allenatori professionalmente adeguati al ruolo;
  • Altri sport: il M5S Riccione è disponibile ad accogliere le istanze di tutti gli sportivi, praticanti e organizzatori, tecnici e presidenti di società che sono invitati a partecipare. 

L’ “ALBERO DELLO SPORT”

Vogliamo creare un ”albero” con 3 “rami”:

Sport per il sociale

Programma di attività per il benessere per i Riccionesi over 65 offerte dal comune, sia indoor (autunno-inverno)che outdoor (primavera-estate).

Tessera OPEN presso le polisportive Riccionesi riservata ai bambini fino a 10 anni, così da potergli permettere di cambiare discipline sportive ed arricchire in tal modo il loro bagaglio tecnico e psico-fisico.

 

Analisi della situazione territoriale degli sport praticati da persone con disabilità, in modo tale da rendergli fruibili al meglio le strutture comunali, tenendo conto anche dell’importanza dello sport come fattore di aggregazione e socialità.

Sport e strutture

 

Un piano per conoscere ogni singola struttura presente sul nostro territorio, con un’analisi di interventi di riqualificazione dal punto di vista strutturale, energetico e di ammodernamento di materiali e attrezzi.

 

Sport per eventi e manifestazioni

 

L’impegno a creare nuovi eventi e manifestazioni che portino ad una destagionalizzazione della nostra città che possa così essere vissuta in tutte e 4 le stagioni, cercando di occupare momenti dell’anno privi di festività, eventi o fiere in genere.

Privilegiare manifestazioni che insistono su più giorni.

I grandi eventi creano una ricaduta importante in tanti aspetti; partecipazione sportiva cittadina anche e sopratutto nella fascia di età di giovani e giovanissimi; CHE VUOL DIRE? QUALI ASPRETTI..?

I grandi eventi creano poi un indotto ancora piu importante.

Il nostro obiettivo è quello di portare almeno tre grandi nuovi eventi sportivi ogni anno in città, cercando di ampliare e potenziare ulteriormente quelli già esistenti.

 

 

ATTIVITA’ PRODUTTIVE

AGEVOLAZIONI PER NUOVE ATTIVITA’

Si ritiene di modificare la disciplina vigente in tema di riduzioni ed esenzioni di tributi locali inserendo una nuova voce di riduzione; lo scopo è quello di favorire l’assunzione dei residenti nel territorio senza forme di pressione sugli imprenditori, ma attraverso incentivi. A tal fine si propone di incentivare coloro che intendono avviare una nuova attività economica nel Comune di Riccione, impegnandosi ad assumere almeno il 70% del personale dipendente tra i cittadini residenti da almeno 1 anno nel Comune, applicando riduzioni percentuali delle tariffe dei tributi locali.

ARBORETO CICCHETTI

Con l’obiettivo di favorire le piccole attività imprenditoriali locali si propone di adibire l’arboreto Cicchetti ad area di mercato permanente coperto di generi alimentari, artigianato, street food ed eventuali attività accessorie. Questa operazione incentiverà il turismo di prossimità e renderà attrattiva l’area di Riccione paese anche grazie ai collegamenti ciclabili.

URBANISTICA

PIANO GENERALE

Al fine di ottenere una migliore vivibilità della nostra città verrà redatto un piano generale (“master plan”) per studiare e sviluppare al meglio l’organizzazione di Riccione e rapporti reciproci tra i vari quartieri. Tale piano sarà preparato attraverso la consulenza di esperti nel settore. Avrà un ampio orizzonte temporale e diventerà la base di tutte le successive decisioni in ambito urbanistico dell’Amministrazione Comunale.

Le tante competenze dei rappresentatnti del Movimento 5 Stelle di Riccione, in sinergia con i nostri Sindaci ed i rappresentanti alla Camera e al Senato, saranno in grado di riprogettare una nuova città di Riccione, che la riporterà ad essere “La Perla Verde” dell’Adriatico, dal mare alla collina.

Alcuni luoghi tra cui piazze e/o parcheggi saranno interessate da un progetto pilota che prevede la trasformazione dei medesimi in grandi Parchi piantumati ed attrezzati che potranno diventare un luogo d’incontro sia per i cittadini di Riccione che per i turisti.

Questi Parchi verdi avranno sotto di essi posti auto, attività utili al sociale ed al benessere comune della Città, oltre ai servizi primari che devono essere offerti a cittadini e turisti.

EDILIZIA

Considerata l’alta percentuale di edifici non rispondenti alle attuali normative sismiche e prendendo atto delle recenti modifiche alla Legge Regionale n°20 (che rendono di fatto impossibile ulteriori urbanizzazioni del territorio comunale) si propone l’adozione di incentivi e/o premialità per coloro che intraprenderanno opere di adeguamento o di demolizione e di completa ricostruzione degli immobili, fermo restanti i requisiti strutturali ed energetici stabiliti dalla legge.

DECORO URBANO

Attenzione al decoro urbano in modo pratico, attuando una manutenzione periodica scrupolosa e puntuale. Istituzione di uno strumento partecipativo per la segnalazione del degrado, che permetta ai cittadini di comunicare all’amministrazione comunale eventuali criticità come: erroneo conferimento dei rifiuti, dissesto stradale, vandalismo, erronea segnaletica, affissioni abusive, etc.

Si interverrà con ordinanze mirate al contrasto del degrado favorendo il decoro degli edifici, soprattutto quelli privati, sfitti e lasciati in stato di abbandono.

MOBILITA’

Si favoriscono politiche per la mobilità alternativa e per disincentivare l’uso dell’automobile. Tra le proposte da inserire nel futuro PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) si annoverano i parcheggi gratuiti per mezzi elettrici e l’adozione del “bike sharing”, ovvero l’installazione di stazioni in cui collocare biciclette a completa disposizione della comunità.

Quest’ultima soluzione è strettamente legata al progetto “100 km di piste ciclabili per i 100 anni di Riccione”.

Scopo di queste azioni sarà il rispetto del PAIR 2020 (Piano Aria Integrato Regionale), entrato in vigore con la delibera della Regione Emilia Romagna n°115 del 11 aprile 2017, che prevede, tra gli altri punti, l’abbattimento delle concentrazioni di PM10, la riduzione del traffico automobilistico e l’incremento degli spostamenti tramite bicicletta.

Abbattimento progressivo delle barriere architettoniche attraverso lo sviluppo e l’implementazione del PEBA (piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche).

AMBIENTE

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

Al fine di diminuire notevolmente i consumi energetici e abbattere le emissioni di CO2, verranno riqualificati gli edifici pubblici (scuole, asili, uffici e sedi generali, strutture sportive, ecc.) accedendo direttamente ai fondi erogati dal GSE. Si valuterà, a valle di un’accurata analisi economica dell’intervento, l’affidamento del progetto ad una ESCo (Energy Saving Company, società per il risparmio energetico) per non gravare le casse comunali dell’esborso diretto.

Si analizzerà anche l’effettivo consumo dell’illuminazione pubblica che sarà oggetto di primario intervento attraverso la sostituzione delle attuali lampade con impianti LED, più efficienti e duraturi.

Nel rispetto degli impegni presi dal Comune di Riccione nel 2012, quando ha sottoscritto il Patto dei Sindaci, questi interventi rientreranno nell’adozione del PAESC (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima), piano di indirizzo per tutte le politiche energetiche del Comune.

Ogni vantaggio ricavato dai risparmi ottenuti verrà reinvestito a favore della cittadinanza.

RIFIUTI

Poiché l’incenerimento dei rifiuti risulta una pratica oramai obsoleta oltre che nociva, deve auspicarsi il passaggio, entro breve tempo, ad una totale economia circolare, ovvero alla prassi del riuso e riciclo.

Seguendo l’esempio di altri Comuni particolarmente virtuosi, si propongono azioni per favorire il ciclo dei rifiuti con il metodo della raccolta “porta a porta” e, previa ridefinizione dei contratti sottoscritti con la società HERA spa, si valuterà l’opportunità di una transizione della raccolta dei rifiuti da gestione “affidata” ad un servizio totalmente “in house” e/o in consorzio con comuni limitrofi interessati.

SALUTE PUBBLICA

Si propone la vigilanza efficiente, costante e continua dell’attività dell’inceneritore di Raibano in relazione alle emissioni dell’impianto e alle conseguenze dirette che hanno sulla qualità ambientale (aria, acqua e suolo). Sulla scorta delle analisi dei terreni, già avviate nel 2016, si propone l’avanzamento dell’incarico già affidato alla Unimore, aggiungendo apposite indagini scientifico-mediche ed epidemiologiche in merito alle ripercussioni degli agenti inquinanti e tossici rilevati sulla salute pubblica.

Verrà adeguatamente controllato il rispetto degli impegni già presi dal Comune con la società TERNA S.p.A. riguardo all’interramento della linea elettrica Alta tensione 132 kV posizionata in zona nord della statale e si assicurerà un continuo controllo dei livelli di inquinamento elettromagnetico.

GIARDINI BIOLOGICI

Proponiamo la realizzazione di giardini pubblici con “certificazione biologica” per garantire la salvaguardia ambientale di luoghi in cui bambini, genitori ed animali (con sgambatoi appositamente riservati) possano trascorrere piacevolmente il tempo libero. Tali parchi, che verranno attrezzati con giochi ecologici per bambini, potranno divenire gradualmente luoghi di attrazione turistica e di richiamo per un pubblico selezionato e attento all’ambiente.

EDUCAZIONE AMBIENTALE

Verranno incentivati centri di educazione alla sostenibilità (CAES) per attività educative negli ambiti dell’ambiente, della salute pubblica, dello sviluppo equo e solidale; incentivazione di orti urbani collettivi; piantumazione arbusti autoctoni (nell’ottica del rispetto del protocollo di Kyoto); moratoria sull’utilizzo delle sementi OGM su tutto il territorio comunale.

Riqualificazione dei parchi e soprattutto delle aree gioco per i bambini con strutture attrezzate e punti coperti per i mesi invernali.

Share